Squirting: sensazionale scoperta o sinonimo d’incontinenza?

Lo Squirting [dall’inglese to squirt  /skwɜːt/ schizzare] fenomeno raro, di recente osservazione che si manifesta quando donne prossime al piacere danno vita a veri e propri giochi d’acqua, alcune, grazie all’esercizio, pare che ne possano assumere il pieno controllo diventando delle vere e proprie squirt gun [pistola ad acqua].

La questione è sulla bocca di tutti “Squirt: rivoluzionaria scoperta scientifica o invenzione per dare lustro all’incontinenza?”

Il primo a dare un nome al fenomeno ed a parlarne di fronte ad una platea di non addetti ai lavori fu un idraulico Londinese Jeck Thesquirter, autore del bestseller “If you squirt I marry yuo” [“Se squirti ti sposo”] tradotto in più di 30 lingue tra cui il ciociaro. Nel libro-inchiesta l’idraulico di Hyde Park cerca di fare chiarezza sull’argomento smontando una ad una tutte le teorie complottistiche volte al depistaggio e alla mistificazione, basti pensare che il fenomeno per siti e forum dedicati  è secondo solo alle scie chimiche. Fecero scalpore le dichiarazioni del negazionista Antony Drypussy che affermò: “lo squirting è solo un’invenzione delle multinazionali produttrici di deumidificatori”. Da recenti esami allo spettroscopio lo squirt risulterebbe costituito da elementi atomici non appartenenti alla tavola periodica degli elementi e quindi non presenti in alcun altro composto in natura. Ci troviamo forse, in accordo con quanto sostenuto dagli Squirtariani, davanti alla prova di un intervento alieno nel nostro processo evolutivo?

Condividimi

Be the first to comment on "Squirting: sensazionale scoperta o sinonimo d’incontinenza?"

Leave a comment

Your email address will not be published.