Scienze: è una buca sulla via prenestina l’ unica opera dell’ uomo visibile dallo spazio.

Nè la grande muraglia, nè la diga delle tre gole: dalla stazione spaziale Yendai, l’ unica opera dell’ uomo che gli astronauti riescono a vedere ad occhio nudo è una buca sull’ asfalto della via Prenestina, nel comune di Roma(Km. 6,700). E’ considerata anche la buca più antica della rete stradale, essendo presente fin dal 1976. Anche detta “la porta di Belzebù”, questa grande buca è in grado di distorcere lo spazio tempo al pari del triangolo delle bermude, e quindi di risucchiare gli automobilisti che circolano nei paraggi. Responsabile della sparizione di diversi geometri del comune e di due sindaci, la buca sembra immune ad ogni tentativo di riparazione. Per questo motivo si è deciso di non disturbarla, anzi di includerla nei giri turistici al pari del colosseo e della basilica di San Pietro. 

 

Condividimi

Be the first to comment on "Scienze: è una buca sulla via prenestina l’ unica opera dell’ uomo visibile dallo spazio."

Leave a comment

Your email address will not be published.